Inchiesta “Dama Nera 2”, Giuseppe Ricciarello resta ai domiciliari

8 aprile 2016 Cronaca Provincia
#anas
#brolo
#dama bianca
#inchiesta
#Ricciardello
#roma
#svincoli
#tangenti
Giuseppe Ricciarello (foto di Enrico Di Giacomo)

Giuseppe Ricciarello (foto di Enrico Di Giacomo)

Respinto infatti dal Tribunale della Libertà di Roma il ricorso dei legali dell’imprenditore brolese. Ricciarello si trova in regime di arresti domiciliari da un mese, misura inflittagli nell’ambito del nuovo filone dell’inchiesta della procura di Roma sulle presunte tangenti negli appalti Anas in tutta Italia. Capo di una delle società edili più importanti del Paese, responsabile anche dei lavori agli svincoli di Giostra, Ricciardello, padre del sindaco di Brolo, Irene, e suocero del deputato regionale di Ncd, Nino Germanà, è coinvolto nella vicenda per il presunto pagamento di una tangente volta a sbloccare un appalto.