La longa manus di Mulè nella richiesta di pizzo

La denuncia di un imprenditore edile ha permesso alla squadra mobile di arrestare tre pregiudicati che da giugno scorso chiedevano il pizzo per conto del boss latitante Giuseppe Mulè. Rosario Abate, 20 anni, Giovanni Ro, 22, cognato di Mulè e Peppe Molonia, 25, sono stati raggiunti da un’ordinanza custodiale in carcere siglata dal giudice per le indagini preliminari Giovanni De Marco su richiesta del pubblico ministero Maria Pellegrino e del collega della Direzione distrettuale antimagia Giuseppe Verzera.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*