Taormina, proroga per Messinambiente ma il sindaco non placa la polemica

24 marzo 2016 Provincia
#messinambiente
#taormina

dipendenti-messinambiente“La conferma di Messinambiente non è una scelta cervellotica, ma obbligata”, queste le parole del primo cittadino Eligio Giardina, il quale chiarisce, dopo i numerosi attacchi politici e le critiche rivoltegli negli ultimi tempi, la sua posizione in seno alla vicenda rifiuti e all’affidamento temporaneo del servizio. Il sindaco ha, inoltre, dichiarato di essere assolutamente scontento del servizio di raccolta rifiuti attualmente svolto nel comune jonico e che, se fosse stato per lui, si sarebbe già concluso da tempo il rapporto con la società, mettendo però a repentaglio il futuro di 38 lavoratori ed altrettante famiglie. Nelle prossime ore intanto, il Comune taorminese e Messinambiente discuteranno per definire i dettagli della prosecuzione del servizio dall’1 aprile, che verrà sancita da un’apposita proroga tecnica.