Palermo, adolescente comprata e schiavizzata: confermate le condanne per una coppia

18 marzo 2016 Sicilia
ragazza-schiavizzataSono state ribadite dalla Corte d’Assise del capoluogo siciliano le pene di Kamberi Sedat e della moglie Roberta Gashani, rispettivamente condannati a 13 e 11 anni di reclusione. I due coniugi di origini rom avevano acquistato per circa 2mila euro nel 2008 una ragazzina in Kosovo, portandola poi fino a Bagheria, dove la schiavizzavano e maltrattavano nella loro abitazione. L’adolescente è riuscita a fuggire dopo circa un anno, riuscendo grazie all’aiuto di una donna siciliana a raccontare e denunciare tutto ai carabinieri. Adesso la vittima vive in una comunità.