Inchiesta sulla Credit Suisse, anche Genovese tra i presunti clienti evasori fiscali

10 marzo 2016 Cronaca Politica
#credit suisse
#evasione fiscale
#genovese
Francantonio Genovese (foto di Enrico Di Giacomo)

Francantonio Genovese (foto di Enrico Di Giacomo)

La maxi indagine nei confronti del colosso bancario svizzero è condotta dalla Procura di Milano. L’ipotesi di accusa contro Credit Suisse è quella di riciclaggio, a fronte dei 14 miliardi di euro trasferiti nelle casse dell’istituto da 13mila correntisti italiani, fondi spostati all’estero per eludere il fisco, secondo i magistrati milanesi. Nella lista dei correntisti al vaglio di Procura e Guardia di Finanza anche il nome di Francantonio Genovese, ex sindaco di Messina e attuale deputato di Forza Italia, dove è transitato in seguito all’abbandono del Partito Democratico. Genovese attualmente è imputato al processo scaturito dall’inchiesta “Corsi d’oro”, sulla presunta gestione fraudolenta di alcuni enti di formazione regionale, e come attuale misura restrittiva, dopo mesi di reclusione e di domiciliari, ha l’obbligo di dimora in città.