Ai domiciliari i genitori della 17enne segregata in casa, stralciata l’accusa di maltrattamenti

3 marzo 2016 Cronaca
#gip
#interrogatorio di garanzia
#maltrattamenti
#segregazione

segregataHanno raccontato al gip Monica Marino la loro versione dei fatti il padre 46enne e la madre 42enne della minore segregata in una casa di Bisconte. In particolare, i due hanno respinto l’accusa di aver picchiato la ragazza e di averle imposto di mangiare solo due volte al giorno. Così come hanno chiarito l’accusa di segregazione: la ragazza aveva più volte tentato di scappare da casa per avere maggiore libertà, quindi i genitori non l’avrebbero più mandata a scuola e l’avrebbero chiusa in casa solo quando uscivano per fare la spesa. Alla luce di quanto emerso dall’interrogatorio di garanzia, dunque, il gip non ha ritenuto sufficienti tutte le accuse della minorenne. Resta in piedi quella di sequestro di persona, ma decade l’accusa di maltrattamenti.