Minorenne segregata e picchiata in casa da 4 anni, arrestati i genitori

1 marzo 2016 Cronaca
#camaro
#carabinieri

segregataA scoprire le terribili violenze subite da una 17enne di origini filippine i carabinieri della Stazione di Camaro, allertati da un passante che aveva udito le urla della ragazza. I militari dell’Arma hanno fatto irruzione nell’abitazione e liberato la giovane, che ha raccontato di essere costretta a vivere in quelle condizioni disumane da 4 anni. I genitori nel 2012 l’avevano portata via a forza da Roma, dove viveva con lo zio, per poi segregarla nel loro appartamento a Messina, all’interno di una camera da cui era impossibile uscire. La ragazza ha inoltre raccontato delle innumerevoli percosse subite e dell’impossibilità di vedere il fratello più piccolo. Arrestati i genitori, sui quali pendeva già un decreto di espulsione dall’Italia: dovranno rispondere di sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia. La ragazza e suo fratello, anche lui privato dell’istruzione scolastica, sono stati affidati ai servizi sociali e condotti presso una locale casa famiglia.