Omicidio Sciacchitano, arrivata la prima scarcerazione

Lorenzo Scarantino

Lorenzo Scarantino

A decretarlo il Tribunale del Riesame di Palermo: lascia il carcere Lorenzo Scarantino, accusato di rivestire il ruolo di “palo” durante l’agguato mortale che lo scorso 3 ottobre è costata la vita a Mirko Sciacchitano. Fondamentale ai fini della decisione del giudice la mancata corrispondenza estetica tra l’accusato e l’uomo descritto da un testimone oculare, che ha dichiarato di aver visto una persona con i capelli biondi, mentre Scarantino ha i capelli neri. Restano in carcere, invece, gli altri quattro accusati di aver partecipato al delitto, che sarebbe stato commissionato dai boss Salvatore Profeta e Natale Gambino.