“Attilio Manca fu ucciso da un esperto di finti suicidi dei Servizi segreti”

attilio-mancaAd affermarlo, ed è la prima volta che parla del caso, il collaboratore di giustizia Carmelo D’Amico, ex boss dei Barcellonesi. D’Amico ha confermato agli inquirenti la teoria che l’urologo fu ucciso, nel 2004, a causa della sua partecipazione all’operazione alla prostata dell’allora ex superlatitante Bernardo Provenzano, avvenuta a Marsiglia. Autore del delitto sarebbe stato un ufficiale dei Servizi segreti esperto in mascherare gli omicidi in suicidi. L’ufficiale, secondo D’Amico, sarebbe stato uomo vicino a Rosario Pio Cattafi, l’avvocato accusato di essere il numero uno della cosca barcellonese, coinvolto anche nella trattativa Stato-mafia, ma la cui posizione recentemente è stata alleggerita con una sentenza che ha parzialmente smentito la ricostruzione della Procura e della Dda. Sentenza, nell’ambito del processo “Gotha 3, che afferma come Cattafi sia stato organico alla mafia soltanto fino al 2000.