Palermo: arrestato il presidente di RFI, Dario Lo Bosco

DARIO LO BOSCO

Dario Lo Bosco

Lo Bosco, numero uno di Rete Ferroviara Italiana, nonché dell’Azienda Siciliana Trasporti ed ex presidente dell’Autorità Portuale di Messina, si trova agli arresti domiciliari con l’accusa di concussione e induzione indebita a dare o promettere utilità. L’inchiesta della squadra mobile di Palermo riguarda un giro di tangenti che sarebbero state pagate per evitare intoppi nello svolgimento di un grande appalto di 26 milioni di euro del Corpo Forestale e bandito dalla Regione Siciliana. Le mazzette sarebbero state pagate dall’imprenditore agrigentino Massimo Campione, titolare di un ‘impresa di costruzioni, strade e impianti eolici, per la costruzione di un torrente antincendio. Agli arresti anche due dirigenti del Corpo Forestale, Salvatore Marranca, responsabile del servizio tecnico e Giuseppe Quattrocchi, a capo del servizio speciale per la conservazione del suolo e dell’ambiente naturale.