Pronto Soccorso del Piemonte, il Tar accoglie il ricorso di Vullo contro l’ordinanza di Accorinti

piemonteIl Tribunale Amministrativo Regionale di Catania ha accolto la richiesta di sospensiva dell’ordinanza sindacale che aveva di fatto stoppato la chiusura del Pronto Soccorso della struttura ospedaliera del viale Europa, stabilendo l’udienza per decidere nel merito il prossimo 18 novembre. Il ricorso era stato presentato dal direttore generale dell’Azienda ospedaliera Papardo-Piemonte, Michele Vullo, che riteneva l’ordinanza di Accorinti illegittima. Nel frattempo però l’accorpamento tra Piemonte e Istituto Neurolesi è diventato legge, con la chiara disposizione di mantenere aperto il punto emergenza del nosocomio del centro città. Una contesa che diventa sempre più politica, che passerà nelle mani del nuovo assessore regionale alla Salute, nel caso in cui Baldo Gucciardi non dovesse essere confermato dopo l’annunciato rimpasto del governo Crocetta.