Denunciati gli autori di minacce di morte su Facebook al giornalista Paolo Borrometi

FACEBOOKVenerando Lauretta, già in carcere per associazione mafiosa ed il figlio Riccardo, sono stati denunciati per violenza privata dalla polizia di Ragusa, perché ritenuti tra gli autori di minacce di morte attraverso il social network Facebook nei confronti del direttore del quotidiano on line “La Spia”. Le denunce sono scattate al termine di decine di perquisizioni anche informatiche, in abitazioni ed attività commerciali disposte dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catania. Padre e figlio, ai quali sono stati sequestrati computer, hard disk e smartphone, hanno subito ammesso le loro responsabilità.