Operazioni “Patti e Affari”, sette arresti per reati contro la pubblica amministrazione

19 agosto 2015 Cronaca

Michele CappadonaLa Polizia di Stato ha dato esecuzione all’Ordinanza di applicazione di Misura Cautelare adottata dal G.I.P. del Tribunale di Patti nei confronti di 7 soggetti ritenuti responsabili, a vario titolo, di un sodalizio criminale tra politica ed imprenditori nel comune di Patti. I reati contestati sono associazione a delinquere finalizzata a reati contro la pubblica amministrazione nonché dei reati di turbata libertà degli incanti, frode in pubblici servizi, abuso induttivo, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche ed altro. In particolare, sono agli arresti domiciliari Giuseppe Busacca, Michele Cappadona (nella foto), Salvatore Colonna, Giuseppe Pizzo, Tindaro Giuttari, Luciana Panissidi, Carmelo Zeus.  Divieto di dimora per Tindaro Giuttari, Luciana Panasiddi e Carmelo Zeus. Tra i destinatari di un avviso di garanzia anche il sindaco di Patti, Mauro Aquino, per associazione a delinquere, abuso d’ufficio, corruzione e turbativa d’asta, l’ex sindaco Giuseppe Venuto, l’ex vice sindaco Francesco Gullo e il sindaco di Librizzi Renato Cilona.