Sembra essere al capolinea il governo Crocetta

accorinti-crocettaDopo lo scandalo per la presunta intercettazione del caso Tutino, le dure parole di Manfredi Borsellino, le dimissioni dall’Ars del deputato del Pd Fabrizio Ferrandelli e il fiume di dichiarazioni di esponenti politici nazionali e regionali, il presidente della Regione sembra aver alzato bandiera bianca: in un’intervista al Corriere della Sera, Crocetta ribadisce che non può dimettersi per “una motivazione inesistente”, ma si dice disponibile a valutare insieme al centrosinistra la fine anticipata della legislatura, dopo alcune riforme previste. “Un mese potrebbe bastare”, ha affermato il governatore.