Il Prorettore Emanuele Scribano ha incontrato una delegazione di docenti in protesta

25 giugno 2015 Università
Il Prorettore Emanuele Scribano

Il Prorettore Emanuele Scribano

Oltre ottomila Docenti Universitari di 65 Università italiane si sono riuniti contemporaneamente presso i vari Rettorati per chiedere un immediato sblocco degli scatti stipendiali della Docenza Universitaria. A Messina il Prorettore Emanuele Scribano ha incontrato nell’Aula Magna del Rettorato il gruppo di docenti che ha manifestato. Durante l’incontro i docenti hanno consegnato e letto a Scribano una missiva indirizzata al Rettore Pietro Navarra nella quale hanno spiegato le ragioni della loro protesta, sottolineando che la situazione non comporta solo un danno economico ma anche morale in quanto mortifica e demotiva il corpo docente. Inoltre i docenti hanno precisato che non pretendono alcuna restituzione per il quadriennio 2011-2014, ma solo che vengano erogate le somme dovute a partire dal 1° gennaio 2015 in poi. Per questo è stata richiesta a Navarra un’azione incisiva di sostegno ai loro bisogni.

“Siamo docenti anche noi – ha detto Scribano ai manifestanti -, questo sentire è comune quanto il senso di frustrazione. Pertanto siamo vicini a questo progetto promosso da una categoria che attraversa un momento di sofferenza e ha bisogno di riprendersi il ruolo che gli spetta”.