Emergono maggiori dettagli sulla posizione del Messina all’interno dell’indagine “I treni del gol”

25 giugno 2015 Sport
#Failla
#Ferrigno
#I treni del gol
#lo monaco
#Messina-Ischia
lomonaco

Il presidente del Messina, Pietro Lo Monaco (foto messinanelpallone.it)

Prosegue l’indagine della Digos etnea che ha portato all’arresto, tra gli altri, del presidente del Catania, Nino Pulvirenti, per presunte gare comprate per evitare la retrocessione in LegaPro della sua società. Indagine in cui è coinvolta anche l’Acr Messina, relativamente alla partita contro l’Ischia: secondo gli inquirenti tre rappresentanti del club giallorosso (il presidente Pietro Lo Monaco, l’amministratore delegato Alessandro Failla e il direttore sportivo Fabrizio Ferrigno) “si sarebbero adoperati per indirizzare la partita sul vantaggio dell’Ischia nel primo tempo e sul pareggio finale”, con la relativa opzione quotata anche fino a 19 volte la posta. I tre sono indagati per concorso di frode in competizione sportiva aggravata.