Frode sportiva, tre avvisi di garanzia per i vertici dell’Acr Messina

23 giugno 2015 Cronaca Sport
#acr
#avviso di garanzia
#calcio
#calciopoli
#calcioscommesse
#lega pro
#lo monaco
lomonaco

Pietro Lo Monaco (foto messinanelpallone.it)

Nel corso della conferenza stampa convocata dalla Procura di Catania per illustrare i dettagli dell’operazione “I treni del gol”, che ha portato all’arresto di 7 persone, tra cui il presidente del Catania calcio, Nino Pulvirenti, è stato annunciato che anche la partita dello scorso campionato di LegaPro, Messina-Ischia, è all’interno dell’indagine. Indagati a tal proposito il presidente dell’Acr Messina, Pietro Lo Monaco, l’amministratore delegato Alessandro Failla e il direttore sportivo Fabrizio Ferrigno. Anche per loro tre l’ipotesi di reato è frode sportiva.

Non si è fatta attendere la replica della società, che ha emesso il seguente comunicato ufficiale:

“L’ACR Messina rende noto di prendere atto per quanto emerso oggi, in sede di conferenza stampa, circa le attività di indagine effettuate dalla Procura di Catania e ritiene doveroso precisare la totale estraneità ai fatti contestati dei propri tesserati fermo restando la massima disponibilità a collaborare con l’Autorità Giudiziaria per quanto di eventuale propria competenza.”