Arrestato il presidente del Catania Calcio, Nino Pulvirenti, accusato di aver comprato alcune partite

23 giugno 2015 Sicilia Sport
#calciopoli
#calcioscommesse
#catania
(Foto blogsicilia.it)

Il presidente del Catania, Nino Pulvirenti (Foto blogsicilia.it)

Con Pulvirenti ad essere arrestati, e posti in regime di domiciliari, l’amministratore delegato del club, Pablo Cosentino, il direttore sportivo Daniele Delli Carri, nonché altre quattro persone tra procuratori e agenti di scommesse. Sono tutti accusati di frode sportiva, per alcune gare del club etneo dell’ultimo campionato di serie B che sarebbero state comprate per evitare la retrocessione in LegaPro. Gli arresti sono stati eseguiti dalla Digos di Catania, su mandato della locale Procura, in collaborazione con le Questure di Roma, Chieti e Campobasso.

Di seguito uno stralcio delle intercettazioni dell’inchiesta, pubblicate da corriere.it