Condannati due dei cinque giovani coinvolti nell’Operazione Traps

19 giugno 2015 Cronaca
#messina
#operazione traps
#truffe messina
#truffe online

tribunale1Per Antonino Ferrero i giudici della I Sezione Penale ha scelto una condanna di due anni e mezzo; sentenza decisamente più pesante invece per Vincenzo Bombara, condannato a 7 anni di reclusione. Francesco Spartà aveva già subito una condanna di 4 anni, mentreper Walter Piccione e Antonino Stelitano la Procura ha deciso di procedere separatamente. Gli imputati, arrestati nel maggio 2014 nell’ambio dell’Operazione Traps, sono stati accusati truffe online in cui, attraverso diversi profili su siti ecommerce, vendevano merce senza mai spedirla agli acquirenti.