Stay Hungry, Stay Brunch!

17 giugno 2015 What's Up
#il brunch di radiostreet
#messina
#radiostreet life
#radiostreet live

IlBrunch2
Che dire? Ci troviamo un po’ in imbarazzo a parlare di quello che facciamo, perché ci sembra sempre di non fare abbastanza. Del resto questi nove mesi sono stati solo un inizio.
Nove mesi passati a stretto contatto con l’industria culturale messinese e i suoi
protagonisti.
Nove mesi come i tempi di gestazione di un essere umano.
RadioStreet è stata la nostra pancia, dove è cresciuto il nostro pargoletto che tra poco sarà pronto a camminare sulle sue gambe, che non sono solo due come capita per gli esseri umani ma sono le gambe di tutti gli ospiti che sono venuti a raccontare i loro spettacoli, progetti e sogni.
Il Brunch, tra granite, briosche e caffè ha raccontato per questa stagione tutto ciò che prendeva vita nei teatri, nei locali notturni, per strada e anche, alcune volte, nelle sale istituzionali della nostra città.
Siamo riusciti nella nostra missione: sfatare il luogo comune che a Messina non c’è niente, peddire. E lo abbiamo fatto andando dietro le quinte delle accademie, mentre gli attori provavano un battuta o si iniziava ad allestire una mostra.
Abbiamo avuto l’onore di dare spazio a chi veramente cerca di fare qualcosa di buono per quest’isola ma soprattutto ci siamo accorti di quanto può essere bello vivere qui.
Vogliamo ringraziare tutti i nostri ospiti che nel corso della stagione radiofonica sono diventati amici e punti di riferimento e soprattutto un grazie speciale va ai nostri ascoltatori che ogni mattina alle 10 erano pronti insieme a noi per entrare in diretta.
Il Brunch tra poco chiude la serranda ma tornerà presto con i rimproveri di Alessandra, l’ironia di Vittorio e la musica incredibile di Fabio.
Vi aspettiamo.