Accoltellò a morte il fidanzato: chiesti 24 anni di reclusione

15 giugno 2015 Cronaca Provincia
#benedetto vinci
#coltellata
#fidanzato ucciso
#francesca piccilli
#Sant'Agata Militello

tribunale_messinaIl pm Francesca Bonanzinga ha chiesto la condanna a 24 anni per Francesca Picilli, giovanissima di Sant’Agata di Militello, accusata di omicidio volontario nei confronti del fidanzato. Nella notte tra il 4 ed il 5 marzo 2012 l’imputata accoltellò al torace il fidanzato ventiseienne Benedetto Vinci.

La Picilli fu accusata di tentato omicidio, ma lo stesso Vinci dichiarò che nell’atto non vi era stata l’intenzione di uccidere. La vittima, ricoverata all’ospedale Cervello di Palermo, venne dimessa una settimana dopo, ma morì nella notte del 14 marzo; l’autopsia ricondusse le cause della morte alla coltellata, che provocò un aneurisma con conseguente rottura dell’arteria.

Prossima udienza del processo il 24 giugno.