“Il Comune vanta crediti sull’Acr Messina per quasi 200mila euro”

14 giugno 2015 Politica Sport
#accorinti
#acr
#legapro
#lo monaco
#stadi

accorintiHa aspettato qualche giorno a rispondere alle pesanti accuse lanciate dal proprietario dell’Acr Messina, Pietro Lo Monaco, ma il sindaco Renato Accorinti in questo fine settimana ha diramato una lunga nota ufficiale rendendo pubblica la situazione stadi, con i relativi costi. Nella nota Accorinti afferma come il ritardo nello stipulare la convenzione stadi tra l’amministrazione comunale e l’Acr sia stato un vantaggio per la società di Lo Monaco, che, in attesa della firma, ha usufruito in maniera gratuita degli impianti. Il Comune inoltre, oltre ad aver speso 117mila euro per i lavori di adeguamento al sistema di videosorveglianza e di collaudo del San Filippo, vanta crediti sull’Acr per quasi 200mila euro, a fronte dei quali la società calcistica ha presentato fatture da portare in compensazione di soli 15mila euro.

“Non si migliora la situazione scaricando responsabilità sugli altri, indicando colpevoli, accusando l’amministrazione comunale, le forze economiche e gli sportivi di non aver sostenuto il progetto. Questo sarebbe assolutamente grave, soprattutto nei confronti dei tantissimi tifosi messinesi che certamente con entusiasmo sono sempre stati accanto la propria squadra, anche nei momenti meno brillanti – dichiara Accorinti – […] Ma è ingeneroso anche verso questa amministrazione che, pur in momenti di grande difficoltà per la cronica mancanza di risorse, ha adempiuto a tutto quello che si è ritenuto necessario, nei tempi previsti, consentendo alla società ed alla sua dirigenza di concentrarsi sulle priorità sportive”.