Chieste cinque condanne al processo sul depotenziamento della rampa Boccetta

10 giugno 2015 Cronaca
#boccetta
#cas
#processo

tribunale_messinaA chiederle nel corso del dibattimento l’accusa, rappresentata dal pm Diego Capece Minutolo.

Tra gli imputati i costruttori Vincenzo Vinciullo e Antonio Mangraviti, titolari della “Archimede srl”, il dirigente della Provincia Benedetto Sidoti Pinto e gli ingegneri Antonio Teramo e Giuseppe Termini, accusati di aver consentito la realizzazione del passo carrabile, con il successivo taglio di uno dei piloni della rampa di uscita dello svincolo Boccetta. Rampa successivamente sequestrata perché ritenuta pericolosa e a rischio crollo. Gli imputati sono accusati, a vario titolo, di abuso d’ufficio in concorso, falso ideologico e attentato alla sicurezza dei trasporti.