Nuova Politica consegna alle istituzioni le firme raccolte per la revisione del referendum comunale

9 giugno 2015 Politica

nuovapoliticaLa Fondazione presieduta da Pierangelo Grimaudo, dopo il lancio dell’iniziativa, aveva raggiunto in due settimane l’obiettivo prefissato. In particolare, Nuova Politica chiede la riduzione, da 5mila a 2mila, del numero delle sottoscrizioni necessarie per indire il referendum comunale e abolire il quorum per la validità della consultazione referendaria.

Le firme sono state consegnate al vicesindaco e al presidente del Consiglio Comunale, Emilia Barrile.
“La città è pronta per un cambiamento del genere – afferma Grimaudo -. All’Amministrazione comunale e al Consiglio chiediamo di attivarsi per lavorare alla revisione del Titolo III dello Statuto Comunale, così da rendere più accessibile ed efficace la partecipazione dei cittadini alle decisioni dell’Aula”.