Confermati i domiciliari per i coniugi Conti Nibali, accusati di aver tentato di “acquistare” un minore

31 maggio 2015 Provincia

tribunale1A disporlo il Tribunale del Riesame di Messina. Resta dunque la misura di custodia cautelare ai domiciliari per Calogero e Lorella Conti Nibali, coniugi di Castell’Umberto accusati di aver tentato di acquistare un minore da un’organizzazione criminale romena.

Tuttavia per marito e moglie è stata stralciata l’accusa più pesante, quella di riduzione in schiavitù. I giudici del Riesame hanno inoltre confermato i domiciliari anche per Bianca Capillo, accusata di essere complice dei coniugi Conti Nibali.