Ardizzone interviene sull’ipotesi di chiusura del distretto giudiziario di Messina

tribunale2Il presidente della Assemblea Regionale Siciliana ha incontrato il procuratore generale della Corte d’Appello, Giovanni D’Angelo, per discutere sugli effetti “negativi e devastanti”, come ha dichiarato lo stesso Ardizzone, legati alla soppressione del distretto di Messina e al trasferimento di tutti i procedimenti di secondo grado a Catania.

L’ipotesi è infatti prevista nel progetto di riorganizzazione delle sedi giudiziarie voluto dal Ministero della Giustizia.