Palermo, sequestrati beni per 400mila euro a un imprenditore che chiedeva il pizzo

finanza-2A eseguire l’operazione il Gico del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza. Sequestrati beni mobili e immobile nelle disponibilità di Ignazio Romano.

Imprenditore con società attive nell’edilizia, arrestato nel 2012, chiedeva il pizzo per conto del clan Resuttana. Tra i suoi obiettivi anche commercianti che avevano aderito ad Addiopizzo.