Soppressione degli scali ferroviari, il sindaco di Capo d’Orlando Sindoni annuncia altre clamorose forme di protesta

26 giugno 2007

Quello che si sta compiendo è un crimine ammantato di legalità, ha affermato il primo cittadino della località tirrenica. La mobilitazione è nata dopo l’annuncio di Trenitalia, intenzionata a ridurre drasticamente le fermate dei convogli nelle stazioni della costa tirrenica.