Omicidio di mafia a Favara

27 gennaio 2015

Ad essere ucciso Carmelo Bellavia, raggiunto da quattro colpi di pistola al fianco ed al torace che non gli hanno lasciato scampo. Si trovava in un magazzino adibito a deposito di bibite alla periferia di Favara. Gli inquirenti pensano ad un regolamento di conti all’interno del clan mafioso locale. Nel 2012 Bellavia era stato condannato a tre anni e due mesi per aver favorito la latitanza del boss Gerlandino Messina, arrestato nel 2010.