Bernardo Provenano resta in regime di 41 bis

8 gennaio 2015

A stabilirlo il Tribunale di Sorveglianza di Roma, che ha respinto l’istanza dei legali del boss di Cosa Nostra. Nonostante versi in condizioni di salute gravissime e sia ridotto quasi un vegetale, secondo i giudici, infatti, esistono ancora i rischi di contatti tra Provenzano e l’organizzazione mafiosa.