Il Ministero Istruzione Università e Ricerca ha dato l’ok alle modifiche statutarie varate dall’Università di Messina

17 dicembre 2014 Università

Avanzate soltanto alcune osservazioni cui si dovrà attenere l’Ateneo, ma nel complesso la riforma è stata approvata. Soddisfazione è stata espressa dal Rettore Pietro Navarra, che si è congratulato con il gruppo di lavoro che ha redatto il nuovo statuto, poi approvato dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione. Tra le novità più rilevanti, lo ricordiamo, la riduzione da 21 a 12 dipartimenti e l’elezione diretta dei componenti interni del Cda.