TRE ARRESTI PER ESTORSIONE AI DANNI DI UNA TUNISINA

15 giugno 2007

Quattromila euro la cifra richiesta ad una tunisina per ottenere il permesso di soggiorno da Giuseppe Smiroldo, 59 anni, macellaio di S. Alessio siculo, finito in manette insieme ai suoi complici. La Polizia indaga sul fenomeno delle false assunzioni. nel pomeriggio di ieri, un finto incontro organizzato dalla Polizia con l’uomo per la consegna della somma ha portato all’arresto di Smiroldo e dei suoi complici, il figlio Sebastiano, 29 anni e ad Abderrahmen Hezzi, 54 anni, tunisino, che lo aveva messo in contatto con la studentessa.