Tragedia nel catanese, padre accoltella le figlie, muore la più piccola

È in stato di arresto per omicidio e tentativo di omicidio aggravati Roberto Russo, 47 anni, l’uomo che ha accoltellato mentre dormivano due sue figlie di 12 e 14 anni, uccidendo la prima. Il provvedimento è stato eseguito da carabinieri del comando provinciale di Catania che lo stanno piantonando nell’ospedale Cannizzaro, dove è sottoposto a un delicato intervento chirurgico per l’estesa ferita all’addome che si sarebbe provocato da solo tentato il suicidio. La tragedia a San Giovanni La Punta, nel Catanese, poco dopo le 7 di questa mattina. L’uomo da due anni era senza lavoro, viveva facendo il venditore ambulante e da tempo era entrato in crisi con la moglie, che recentemente si era trasferita in casa dei suoi genitori. L’altra ragazza, di 14 anni, è in sala operatoria nell’ospedale Garibaldi di Catania per un doppio intervento chirurgico. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, l’uomo ha colpito le ragazzine utilizzando almeno due coltelli da cucina. A bloccarlo sono stati gli altri due figli, entrambi maschi, della coppia, di 17 e 20 anni, che lo hanno disarmato e chiamato aiuto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*