Bengalese ucciso nel Ragusano, un fermo

Sarebbe un bracciante agricolo romeno di 25 anni, incensurato, l’autore dell’omicidio del coetaneo originario del Bengala assassinato il 24 agosto scorso nelle campagne di Vittoria. L’uomo ha confessato il delitto ai carabinieri di Ragusa che lo hanno fermato. Il movente sarebbe l’accaparramento del lavoro nei campi. I militari hanno recuperato il coltello usato per il delitto e degli indumenti ancora sporchi di sangue indossati dall’indagato durante l’aggressione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*