Maxi sequestro di beni a Palermo per circa 20 milioni di euro

A eseguire la misura di prevenzione la Guardia di Finanza. Sequestrati 17 conti correnti, obbligazioni e cassette di sicurezza riconducibili ad Antonino Ciresi, tra i gestori della rete di usura a Borgo Vecchio per conto del clan di Porta Nuova. Ciresi, 71 anni, nel 1998 era stato condannato in via definitiva per associazione mafiosa e arrestato nuovamente lo scorso anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*