I membri del Teatro Pinelli hanno rioccupato l’ex Casa del Portuale

“Forti dell’assenza dei sigilli – si legge nel comunicato di sabato che ha rivendicato l’azione – siamo rientrati nella ex casa del portuale. La legittimità della riappropriazione di un bene comune che abbiamo già liberato nove mesi fa, ricostruito, trasformato, aperto alla città è talmente forte che solo l’ipocrisia e gli interessi privatistici possono celarne l’evidenza”. Già sabato sera si sono avuti dei momenti musicali, con l’esibizione tra gli altri anche del cantautore messinese Tony Canto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*