Gli armatori Rfi, Caronte & Tourist, e Aias fanno ricorso al Tar per l’annullamento dell’ordinanza anti-tir

17 gennaio 2014

Dopo gli accordi raggiunti nei mesi scorsi con il Comune di Messina, arrivano i tre ricorsi inviati ai Tar di Catanie e Lazio. La richiesta è quella di annullare l’ordinanza che impedisce l’imbarco e lo sbarco di tir dal porto storico e dalla Rada S. Francesco. Due le motivazioni principali riportate dalle tre società riguardo la concessione del porto, che avrebbe validità per altri dieci anni e la titolarità dell’area di interesse, che non apparterrebbe al Comune ma all’Autorità Portuale di Messina.