Il boss Carmelo D’Amico e il pentito Carmelo Bisognano assolti in Appello nel processo scaturito dall’operazione Sistema

16 gennaio 2014

D’Amico, tra i capi clan della mafia barcellonese e Bisognano, ex numero uno della cosca dei Mazzarroti, oggi collaboratore di giustizia erano stati condannati in primo grado rispettivamente a 10 anni e 8 mesi e a 7 anni e 10 mesi. La Corte d’Appello di Messina ha invece annullato la precedente sentenza, smontando di fatto il cosiddetto “Teorema Marchetta”, le dichiarazioni dell’imprenditore ed ex consigliere comunale di Barcellona sull’intreccio tra mafia e politica per quanto riguarda alcuni appalti pubblici nella zona tirrenica della provincia. D’Amico e Bisognano sono stati assolti “per non aver commesso il fatto”.