E’ giallo sul ritrovamento di un cadavere di una donna nei boschi fra Raccuja e Floresta

Da verificare ancora le cause del decesso, se per un incidente o per un omicidio. Gli inquirenti al momento indagano a 360 gradi, se ne saprà di più dopo l’autopsia, disposta dalla Procura di Patti. Sul posto del ritrovamento del corpo anche i Ris di Messina. Le operazioni di riconoscimento della donna non si preannunciano facili, il cadavere è infatti martoriato sia per agenti atmosferici che per essere stato preso di mira dagli animali selvatici della zona. Esclusa la prima ipotesi, che si tratti di una badante ucraina 65enne scomparsa da Floresta lo scorso 30 novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*