Negli ultimi cinque anni avevano distratto in maniera fraudolenta quasi 400mila euro dalle casse del comune di Pettineo, in manette padre e figlio

A scoprire la truffa i carabinieri di Mistretta in seguito a un esposto del sindaco di Pettineo, Giuseppe Liberti, che aveva denunciato ammanchi nelle casse comunali. I militari dell’Arma hanno scoperto che Francesco Votrico, 60 anni, responsabile del settore economico del comune nebroideo, faceva confluire nel conto corrente del figlio Salvatore, 27 anni, fondi pubblici destinati alla gestione della macchina amministrativa. Padre e figlio devono adesso rispondere di peculato e falso, dopo l’arresto sono stati trasferiti al carcere di Gazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*