Sequestrati due impianti di benzina a Palermo, manomesso il display erogatore

8 gennaio 2014

A scoprire la truffa la Guardia di Finanza che ha posto sotto sequestro gli impianti siti in piazza Vanni e in via Leonardo da Vinci. Dai primi riscontri, nei mezzi veniva erogato circa l’8% in meno di carburante rispetto a quanto visualizzato nei display. Il sequestro riguarda in particolare 2 serbatoi interrati, 12 pistole di erogazione, e oltre 6mila litri di carburante tra benzina e gasolio. Denunciati i rispettivi gestori per frode nell’esercizio del commercio ed uso o detenzione di strumenti di misurazione alterati.