Palermo, condannata la preside della scuola di Roccapalumba per una punizione ad una sua alunna

Una bambina di dieci anni è stata costretta a ripetere, per punizione, davanti ai suoi compagni di classe “sono una bulla”. Condannata la preside della scuola media Antonia Farruggia a 20 giorni di custodia cautelare per abuso dei mezzi di correzione, trasformati in 700 euro di multa e un risarcimento di 7mila 500 euro alla famiglia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*