Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano chiamato a testimoniare nel processo per la trattativa Stato-mafia

17 ottobre 2013

La decisione è stata presa dalla corte d’assise di Palermo presieduta da Alfredo Montalto. In particolare i pm vogliono sentire il presidente Napolitano riguardo una lettera scritta il 18 giugno 2012 dal suo consigliere giuridico Loris D’Ambrosio. Napolitano non potrà comunque essere sentito su altre circostanze riguardanti il suo ufficio.