L’Orsa chiede, per salvaguardare i posti di lavoro, l’interdizione dei tir alla stazione di Messina Marittima solo dopo il funzionamento al 100% del molo di Tremestieri

Il sindacato chiede al sindaco Accorinti di non affrettare i tempi e, prima di firmare l’ordinanza che vieti il passaggio dei tir da Messina Marittima tramite Bluferries, di attendere che sia operativa la seconda invasatura a Tremestieri, in modo da non avere due navi fermi, con conseguente rischio di perdita occupazionale per circa 70 lavoratori, fra dipendenti ed indotto. “Siamo sempre stati d’accordo con l’impostazione di liberare i tir dalla città – spiega Michele Barresi, responsabile Trasporti dell’Orsa -. Adesso, però, si vuole accelerare senza rendersi conto che in tal modo si creano degli effetti collaterali e prima della riapertura della seconda invasatura, non ce lo possiamo permettere. Rischiamo di far fallire Bluferries – conclude -, con conseguenze pesanti su lavoratori, pendolari e passeggeri ferroviari”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*