Secondo il commissario dell’Atm, Domenico Manna, a prelevare documenti dalla sede dell’Azienda Trasporti sarebbe stato proprio l’ex direttore generale Claudio Conte

La tesi di Manna è sostenuta nell’esposto presentato in Procura. Otto giorni fa, infatti, si è scoperto che qualcuno era entrato negli uffici della sede dell’Atm, prelevando alcuni documenti. L’insolito furto è avvenuto qualche giorno dopo l’annuncio di un’ispezione ministeriale all’Azienda Trasporti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*