Città metropolitana, venerdì il confronto tra il ministro per la Pubblica Amministrazione Gianpiero D’Alia e gli amministratori locali

Persiste la netta contrarietà dei sindaci dei comuni coinvolti nel progetto della città metropolitana di Messina, istituita secondo un disegno di legge recentemente approvato dall’Ars. Il provvedimento prevede che Messina inglobi ben 13 comuni dalla zona tirrenica, dalla zona jonica a quella tirrenica, trasformandosi così in municipalità. I piccoli comuni perderebbero alcune competenze: una riforma che non piace alle amministrazioni coinvolte, che hanno annunciato diverse iniziative di protesta se non vi saranno modifiche. Se ne discuterà venerdì nel corso di un vertice in programma presso il Comune di Villafranca, cui parteciperà anche il ministro Gianpiero D’Alia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*