Incidente mortale sulla A20, per la prima volta chiamata in causa anche l’Anas

Nello scontro tra un’auto e un albero sul limitare della carreggiata, avvenuto nel febbraio 2011 poco prima del casello di Villafranca, morirono due pensionati. Sono stati rinviati a giudizio quattro funzionari e dirigenti del Consorzio autostrade siciliane, responsabili della tratta, con l’accusa di omicidio colposo nella fattispecie omissiva, a causa della mancata collocazione di una barriera in quel punto. Il gup Daniela Urbani ha quindi accolto la richiesta della parte civile, rappresentata dai familiari delle vittime, coinvolgendo, per la prima volta, come responsabile civile anche l’Anas. Il processo avrà inizio il prossimo 7 luglio.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*