Chiuso l’accordo con l’Oikos, i rifiuti verranno scaricati a Motta Sant’Anastasia

Dopo la decisione di Tirreno Ambiente di chiudere la discarica di Mazzarrà Sant’Andrea al Comune di Messina per i debiti accumulati, l’assessore comunale Daniele Ialacqua e il commissario di MessinAmbiente Armando Di Maria, si sono recati a Motta Sant’Anastasia, in provincia di Catania, per visitare gli impianti della discarica e trovare l’accordo con i vertici della Oikos srl che gestiste la struttura. L’accordo è stato raggiunto e l’Assessorato regionale Energia e Rifiuti ha concesso al comune l’autorizzazione per scaricare fuori dalla provincia. Resta il problema dei costi di trasporto a Motta S. Anastasia, certamente più distante rispetto a Mazzarrà

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*