Si espande la protesta degli abitanti di Nicosia contro la chiusura del Tribunale: occupata la stazione ferroviaria di Santo Stefano di Camastra

Cittadini, associazioni del comune essense, guidati dal sindaco e dai consiglieri comunali hanno occupato i binari del comune messinese come ulteriore atto di protesta contro la chiusura del tribunale di Nicosia, decisa all’interno della riorganizzazione delle sedi, che prenderà il via il 13 settembre. Salvato, forse, il tribunale di Mistretta, non è stato così per quello di Nicosia. Da giorni in atto mobilitazioni che vedono tutta la comunità ennese unita nella protesta, iniziata con l’occupazione del tribunale e proseguita adesso con quella della stazione di Santo Stefano di Camastra, che ha bloccato il traffico ferroviario sulla Messina-Palermo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*