Iscritte tre persone nel registro degli indagati sulla morte dell’operaio a Saponara

5 settembre 2013

A condurre le indagini il sostituto Francesca Rende: iscritti nel registro degli indagati i responsabili della ditta per cui Nicola Di Mauro lavorava; per loro l’ipotesi di reato è omicidio colposo. Di Mauro, 51 anni, lunedì scorso si trovava su un ponteggio all’interno di un cantiere quando ha perso l’equilibrio, sbattendo la testa, per poi morire al Policlinico, dopo aver subito un intervento chirurgico d’urgenza.